Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale in Matematica

Presentazione del corso

La Matematica è una disciplina antichissima, sebbene in continua evoluzione, che sviluppa le proprie conoscenze in un contesto astratto per mezzo di metodi induttivi e deduttivi. Accanto a problemi studiati da secoli, le esigenze di una società evoluta sempre più frequentemente propongono alla Matematica nuovi problemi derivanti dalle Scienze Fisiche, Chimiche, Naturali, Economiche, Sociali, dall'Ingegneria, e dalla Medicina. Inoltre, in tutti i paesi del mondo la Matematica contribuisce alla formazione culturale degli studenti di ogni ordine e grado di scuola.

Ciò premesso, il Corso di Laurea in Matematica fornisce una solida preparazione di base nelle diverse aree della Matematica, una buona padronanza del metodo scientifico, oltre ad abilità informatiche e computazionali. Esso forma personale con buone capacità di sintesi e di astrazione, la cui richiesta emerge in modo crescente in enti di ricerca, nell'industria, e nel settore dei servizi ad alto contenuto tecnologico.

OBIETTIVI FORMATIVI 

Il corso di studio ha come obiettivo primario la preparazione di base degli studenti per il proseguimento degli studi nella Laurea Magistrale in Matematica (classe LM 40) sia in ambito teorico sia in campo applicativo modellistico o informatico. Alcune attività didattiche prevedono comunque l'acquisizione di competenze (informatiche, numeriche e modellistiche) direttamente utilizzabili in ambito lavorativo. 

Il laureato avrà acquisito delle solide conoscenze matematiche di base e una buona dimestichezza con le applicazioni degli strumenti forniti da tali conoscenze.
Il regolamento didattico del corso di studio e l'offerta formativa saranno tali da consentire agli studenti che lo vogliono di seguire percorsi formativi nei quali sia presente un'adeguata quantità di crediti in settori affini e integrativi che non sono già caratterizzanti 

PROFILI PROFESSIONALI

I laureati che non intendano proseguire il processo formativo in una laurea magistrale, o in un master di primo livello,possono svolgere attività di supporto nell'ambito modellistico matematico e del trattamento numerico dei dati, nonché in ambito informatico.

Secondo la descrizione delle figure professionali del "sistema integrato toscano", la figura del laureato in Matematica (che sembra corrispondere a quella di una laurea di primo livello) risulta presente anche tra quelle considerate per la classificazioni 2.1.1.4 - Informatici e telematici, anche se si raccomanda che la formazione venga "integrata da corsi di formazione o specializzane.
Il percorso formativo è indicato per la professione di livello 2 "Matematici" (corrispondente alla professione ISTAT 2.1.1.3.1.)
I laureati possono prevedere come occupazione l'insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa in materia.

ARTICOLAZIONE DEL CdL

Il Corso di Laurea magistrale in Matematica si articola nei seguenti percorsi formativi:

  • Curriculum Generale;
  • Curriculum Applicativo;
  • Curriculum Didattico.

Il Curriculum Generale ha l'obiettivo di fornire una formazione di base ad ampio spettro nelle discipline classiche della matematica, nei suoi aspetti e metodi continui o discreti.

Il Curriculum Applicativo ha vocazione modellistico-numerica, anche in funzione delle applicazioni informatiche, e intende fornire la formazione di base, e alcuni strumenti specifici, agli studenti interessati alle applicazioni della matematica in campo industriale e nel calcolo scientifico.

Ogni curriculum prevede che vengano scelti dallo studente corsi o attività di tirocinio per un totale di 12 CFU al fine di approfondire interessi disciplinari o applicativi o per allargare lo spettro della sua formazione interdisciplinare. La scelta di tali attività è libera (deve essere tuttavia motivata per dimostrarne la coerenza con il progetto formativo) ed è soggetta ad approvazione da parte del Consiglio di Corso di Laurea.

ESAMI DI PROFITTO

A ogni credito formativo universitario (CFU) è associato un impegno medio di 25 ore da parte dello studente, suddivise fra didattica frontale (circa un terzo) e studio autonomo (circa due terzi). Le forme didattiche previste sono le seguenti: 

a) lezioni in aula; 
b) esercitazioni in aula o in aula informatica; 
c) sperimentazioni in laboratorio o laboratorio informatico, individuali o di gruppo; 
d) corsi presso altre Università o Scuole Matematiche Universitarie italiane o straniere nel quadro di accordi specifici, nazionali o internazionali. 
Non sono previste forme di didattica a distanza. 
Gli esami di verifica consistono di norma in una prova individuale che può essere preceduta da una prova scritta. Possono essere previste delle prove in itinere. Alcune attività didattiche, per le particolari caratteristiche di affinità e contiguità di contenuti, unificano le relative prove di verifica. Il numero massimo di prove di verifica è 20.

 
ultimo aggiornamento: 30-Apr-2015
UniFI Scuola di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Home Page

Inizio pagina